Cerca
  • Max De Toma

Carburanti: Ok unanime a risoluzione. Governo a lavoro per sostenere il settore.

4 dicembre, in Commissione Attività Produttive a Montecitorio è stata approvata all'unanimità la Risoluzione, a mia prima firma, in materia di carburanti, che impegna il Governo ad intervenire con azioni concrete di:

1. Razionalizzazione, riconversione e ammodernamento del settore della distribuzione dei carburanti, prevedendo apposite misure e incentivi per farlo;

2. Contrasto alla criminalità organizzata ai fenomeni di frode IVA Carosello;

3. Interventi mirati su una rete distributiva estremamente frammentata, inefficiente e insicura dal punto di vista ambientale;

4. Adozione di nuovi strumenti tecnologici in capo alla GdF per le verifiche e accertamenti sul campo;

5. Processi innovativi nel controllo e tracciamento del carburante anche mediante strumenti tecnologici e Blockchain, in tutte le fasi della filiera e per contrastare la contraffazione, il contrabbando di oli minerali e la forte evasione registrata nel settore;

6. Potenziamento dell'attività di sorveglianza per la trasparenza dei prezzi e l'avvio di specifici controlli da parte della Guardia di finanza;

7. Contrasto al caporalato petrolifero che crea danni ingenti all'intero sistema distributivo, con relativi rischi occupazionali;

8. Strumenti agevolativi in favore della mobilità elettrica sulle autostrade.

E' stato un buon lavoro di squadra caratterizzato da proficuo spirito collaborativo di tutte le Forze Politiche.

Andiamo avanti con gli impegni assunti, e lavoriamo per vedere i risultati sul campo che tanto auspichiamo per riportare equità e legalità nel settore dei carburanti, facendo recuperare allo Stato importantissime risorse dalla lotta all'evasione.


ROMA, 4 DIC – “Oggi in commissione Attività produttive a Montecitorio è stata approvata all'unanimità un’importante risoluzione, risultato di un lavoro di squadra che ha visto il coinvolgimento di tutte le forze politiche. La risoluzione impegna il Governo a intervenire per la razionalizzazione e l’ammodernamento del settore della distribuzione dei carburanti. Un settore fondamentale e strategico per l'economia nazionale, che da anni vive una situazione di criticità, a causa di problematiche più volte segnalate dagli operatori, con i quali abbiamo ampiamente dialogato in questi mesi. Necessario, ad esempio, frenare i fenomeni di dilagante illegalità che penalizzano chi fa business in maniera corretta e coinvolgono spesso anche la criminalità organizzata con fenomeni di frode IVA Carosello. Bisogna poi intervenire su una rete distributiva estremamente frammentata, inefficiente e insicura dal punto di vista ambientale. E appare imprescindibile farlo adottando strumenti tecnologici, come la blockchain”. Così in una nota Massimiliano De Toma, portavoce del MoVimento 5 Stelle in commissione Attività produttive alla Camera e primo firmatario della risoluzione. “Questo testo, impegna il Governo ad applicare processi innovativi nel controllo e tracciamento del carburante in tutte le fasi della filiera e per contrastare la contraffazione, il contrabbando di oli minerali e la forte evasione registrata nel settore. Previsto un potenziamento dell’attività di sorveglianza dei prezzi e l'avvio di specifici controlli da parte della Guardia di finanza. Vogliamo arginare questi fenomeni che creano danni ingenti all'intero sistema distributivo, con rischi anche dal punto di vista occupazionale, nonché danni per i compratori finali e le casse dello Stato. Per questo, si intende anche intervenire su tematiche come la normativa del sottocosto, l'efficientamento e la tracciabilità della rete distributiva, oltre che incentivare l’introduzione di strumenti agevolativi in favore della mobilità elettrica sulle autostrade“, conclude De Toma.



0 visualizzazioni

© 2019 by                             . Proudly created with Wix.com

firma-cm.png
  • Twitter - Black Circle
  • Facebook - Black Circle

Seguimi sui social netwroks